Coronavirus: prolungate le ferie giudiziarie nei procedimenti civili e amministrativi

Berna, 20.03.2020 - Le sfide poste dall’attuale situazione di pandemia riguardano anche il settore della giustizia. Ma proprio in tempi incerti, la giustizia deve poter svolgere appieno le sue funzioni fondamentali. Per permettere tuttavia ai tribunali, alle autorità, agli avvocati e alle parti di adeguarsi meglio alla situazione difficile dovuta al coronavirus, il 20 marzo 2020 il Consiglio federale ha deciso di far iniziare già domani le ferie giudiziarie del periodo pasquale nei procedimenti civili e amministrativi.

A causa della situazione straordinaria dovuta al coronavirus, il Consiglio federale ha fatto uso della sua competenza e ordinato di prolungare le ferie giudiziarie previste comunque nel periodo pasquale per i procedimenti civili e amministrativi. A causa dell’attuale situazione di emergenza, in questi procedimenti le ferie giudiziarie iniziano prima e durano dal 21 marzo fino al 19 aprile 2020 incluso. Con questo provvedimento il Consiglio federale intende concedere una pausa ai giudici, agli avvocati e alle parti per prepararsi a una situazione difficile. Il provvedimento si applica a tutti i procedimenti secondo il diritto federale o cantonale. Sono eccettuati i procedimenti in cui già oggi non sono previste ferie giudiziarie, ossia le cause urgenti e i procedimenti penali.

Una giustizia che funzioni è d’importanza centrale per la popolazione e l’economia

Il Consiglio federale è convinto che in un periodo di crisi la certezza del diritto e quindi una giustizia che funzioni siano di fondamentale importanza. Per il ministro della giustizia Keller‑Sutter è chiaro: "Per la popolazione è l’economia è di primordiale importanza poter contare sul funzionamento del sistema giudiziario, soprattutto in tempi di crisi. Le misure d’emergenza vanno pertanto adottate con la massima cautela".

Inoltre, le misure devono sempre avere l’obiettivo di preservare la giustizia. Per questo motivo, il Consiglio federale rifiuta al momento misure che sospenderebbero in ampia misura l’esercizio della giustizia. Si astiene in particolare dall’ordinare su scala nazionale il rinvio di tutte le udienze o la rinuncia a notificare sentenze e decisioni. Prolungando le ferie giuridiche, il Consiglio federale intende dare ai giudici, alle autorità, agli avvocati e alle parti la possibilità di adeguarsi alla nuova situazione. Il ministro della giustizia Keller-Sutter aggiunge: "Tutte le persone coinvolte devono prepararsi a un periodo lungo in cui il lavoro giudiziario sarà più difficile. Le vacanze giudiziarie prolungate intendono agevolarle".

Sfruttare gli strumenti a disposizione

Il Consiglio federale sottolinea che le leggi procedurali in vigore concedono in linea di principio un margine di manovra sufficiente ai tribunali e alle autorità per superare le attuali sfide. Le udienze non urgenti possono ad esempio essere disdette o rinviate. Inoltre, i giudici hanno la possibilità di prorogare o restituire i termini. Anche per questo motivo il Consiglio federale è convinto che al momento non debbano essere adottate ulteriore misure.

Il Consiglio federale fonda la sua decisione su un’analisi delle disposizioni di legge rilevanti e sui riscontri delle cerchie interessate. Continua a osservare attentamente la situazione e prima della scadenza della presente misura si occuperà nuovamente delle ripercussioni della crisi del coronavirus sulla giustizia. "Esamineremo costantemente se siano necessarie ulteriori misure per garantire che il sistema giudiziario possa continuare a funzionare anche a lungo termine. A tal fine, seguiamo costantemente gli sviluppi, siamo in contatto con gli interessati e, se necessario, agiremo", ha concluso il capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP).


Indirizzo cui rivolgere domande

Ingrid Ryser, Ufficio federale di giustizia, T +41 58 462 48 48



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale di giustizia e polizia
http://www.ejpd.admin.ch

Ufficio federale di giustizia
http://www.bj.admin.ch

https://www.uvek.admin.ch/content/uvek/it/home/datec/media/comunicati-stampa.msg-id-78502.html