Assicurazione contro la disoccupazione: eccedenza nel 2019 e, a causa del coronavirus, nuovo indebitamento nel 2020

Berna, 07.04.2020 - L’assicurazione contro la disoccupazione chiude il conto annuale 2019 con un’eccedenza di 1,56 miliardi di franchi. I mutui della Tesoreria federale sono stati rimborsati interamente e pertanto a fine dicembre 2019 il fondo ha totalmente estinto il proprio debito. Nel 2020 la crisi del coronavirus provocherà un forte aumento delle indennità per lavoro ridotto. Si prevede un nuovo indebitamento.

Conto 2019 - il fondo ha estinto il proprio debito
Il fondo di compensazione dell’assicurazione contro la disoccupazione (AD) ha chiuso l’esercizio 2019 con 8,06 miliardi di franchi di entrate (2018: 7,86) e 6,50 miliardi di uscite (2018: 6,69). L’eccedenza ammontava a 1,56 miliardi di franchi (2018: 1,17 miliardi). La media annuale dei disoccupati registrati presso l’AD si è attestata a quota 106 932, equivalente al 2,3 % (2018: 118 103; 2,5 %). Grazie all’eccedenza, nel 2019 è stato possibile rimborsare tutti i mutui alla Tesoreria federale e pertanto a fine dicembre 2019 il fondo ha totalmente estinto il proprio debito.

Al momento della pubblicazione del presente comunicato stampa la revisione del conto annuale non è ancora stata effettuata dal Controllo federale delle finanze e il conto annuale deve ancora essere approvato formalmente dal Consiglio federale.

Crisi del coronavirus 2020: nuovo indebitamento
La crisi del coronavirus farà aumentare di vari miliardi le uscite dell’assicurazione contro la disoccupazione, in particolare per le indennità per lavoro ridotto. Di conseguenza, l’assicurazione contro la disoccupazione chiuderà probabilmente il 2020 con un nuovo forte indebitamento.


Indirizzo cui rivolgere domande

Segreteria di Stato dell'economia SECO
Holzikofenweg 36
CH-3003 Berna
tel. +41 58 462 56 56
fax +41 58 462 56 00



Pubblicato da

Segreteria di Stato dell'economia
http://www.seco.admin.ch

https://www.uvek.admin.ch/content/uvek/it/home/datec/media/comunicati-stampa.msg-id-78715.html