Reazione del DATEC all'esito della votazione nel Cantone Zurigo

Le elettrici e gli elettori del Cantone Zurigo hanno respinto un'iniziativa delle autorità cantonali, e il relativo controprogetto, che miravano a vietare l'ampliamento e la costruzione di nuove piste all'aeroporto di Zurigo. Il DATEC prende atto dell'esito della votazione popolare, interpretandolo come una conferma del fatto che, anche in futuro, lo scalo di Zurigo dovrà assumere il suo importante ruolo di aeroporto nazionale.

A giudizio del DATEC, l'esito della votazione popolare relativa agli oggetti summenzionati è da intendersi come dichiarazione dell'elettorato zurighese a favore dell'aeroporto. Lo scalo deve potersi sviluppare in modo moderato, sfruttando il margine ancora disponibile in vista della configurazione futura dell'esercizio. In tal modo l'aeroporto potrà continuare a svolgere la propria funzione di hub di riferimento elvetico per il traffico aereo, garantendo al nostro Paese collegamenti ottimali con i principali centri europei e intercontinentali. 

Nell'attuale processo relativo al Piano settoriale dell'infrastruttura aeronautica (PSIA) vengono definite le condizioni quadro per il futuro esercizio dell'aeroporto. La Confederazione vigilerà affinché nelle diverse fasi di sviluppo dello scalo si tenga conto in misura adeguata anche dei principi dello sviluppo sostenibile. La bozza del PSIA è attualmente oggetto di revisione da parte dell'Ufficio federale dell'aviazione civile (UFAC). Presumibilmente nel corso del 2012, il Consiglio federale adotterà il Piano settoriale dell'infrastruttura aeronautica per l'aeroporto di Zurigo.

https://www.uvek.admin.ch/content/uvek/it/home/datec/media/interviste-e-prese-di-posizione/reazione-del-datec-all-esito-della-votazione-nel-cantone-zurigo.html