Contatti internazionali durante l’anno di presidenza 2020

La Svizzera si impegna a favore della pace e della sicurezza nel mondo e per regole riconosciute a livello internazionale. La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga ha dialogato direttamente con i presidenti di altri Paesi facendo valere gli interessi della Svizzera negli organi internazionali. Con la pandemia da coronavirus i contatti sono stati mantenuti non solo attraverso visite di lavoro e di Stato, ma anche tramite videoconferenze e colloqui telefonici. 

 
<
>
Bundespräsidentin Simonetta Sommaruga und die EU-Kommissionspräsidentin Ursula von der Leyen am WEF 2020

Primo incontro con la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen a Davos. Un contatto che si è rivelato prezioso durante la crisi del coronavirus.

Bundespräsidentin Sommaruga bei ihrer Eröffnungsrede am WEF 2020

La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga durante il suo discorso di apertura al WEF ha espresso la sua preoccupazione riguardo allo stato del pianeta: «Quando il mondo brucia non possiamo lasciare soli i pompieri. Il mondo politico e tutta la società devono intervenire».

Begrüssung von Bundespräsidentin Sommaruga und dem ghanaischen Präsidenten Nana Akufo-Addo durch einen Kinderchor in Kehrsatz

Visita di Stato del presidente del Ghana, Nana Addo Dankwa Akufo-Addo. L’ultima visita ufficiale di un capo di Stato dell’Africa subsahariana risale al 1957.

Incontri bilaterali

L’anno di presidenza della presidente della Confederazione Sommaruga è iniziato con una visita in Austria al presidente federale Alexander Van der Bellen e al cancelliere federale Sebastian Kurz, che ha raggiunto con il treno notturno. Quest’anno la presidente ha anche ricevuto a Berna il presidente del Ghana, Nana Addo Dankwa Akufo-Addo durante una visita di Stato. Nel corso dell’anno la presidente della Confederazione Sommaruga ha visitato l’Ucraina e l’Italia. 

La pandemia da coronavirus ci ha obbligati a reinventare le relazioni internazionali. Siccome molti spostamenti sono stati rimandati, la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga ha rimediato con la diplomazia telefonica e le videoconferenze. Questi contatti positivi hanno aiutato a far avanzare dossier importanti come quello dei dispositivi medici di protezione rimasti bloccati in un Paese europeo.

 
La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga e la cancelliera tedesca durante una videoconferenza
© Keystone

La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga ha incontrato a Roma il presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella e il presidente del Consiglio Giuseppe Conte martedì 29 settembre 2020. Entrambe le parti hanno elogiato la buona collaborazione durante l’emergenza COVID-19 e sottolineato la volontà di firmare entro fine anno un accordo sull’imposizione dei frontalieri.

 
Stanytsia Luhanska
© DATEC

Il 21 luglio 2020 la presidente Simonetta Sommaruga è stata ricevuta in visita di Stato a Kyiv dal presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy. L’obiettivo della visita è rafforzare le relazioni bilaterali e sostenere l’Ucraina nell’attuazione di riforme sociali ed economiche. Simonetta Sommaruga è stata la prima presidente a visitare la zona di conflitto nella regione orientale dell’Ucraina.

 

Relazioni multilaterali

La politica internazionale svizzera è altresì coinvolta nelle relazioni multilaterali. La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga intende mantenere la posizione privilegiata della Svizzera nella comunità internazionale.

La presidente della Confederazione davanti al Palazzo federale su cui sventolano le bandiere della Svizzera e dell’ONU.
© DATEC

La Svizzera si candida per un seggio come membro non permanente nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Le elezioni per l’adesione nel periodo 2023/2024 si svolgeranno nel giugno 2022. Con un evento virtuale tenutosi a New York, al quale la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga e il consigliere federale Ignazio Cassis hanno partecipato con un discorso ciascuno, la candidatura è entrata nella fase finale.

La presidente della Confederazione Sommaruga insieme agli 11 dei 20 capi di Stato durante la videoconferenza del vertice straordinario degli Stati del G20
© G20 Saudi Arabia

Su invito della presidenza saudita del G20, la Svizzera ha partecipato per la prima volta in veste di Paese ospite a tutti i lavori del gruppo dei 20 principali Paesi industrializzati ed emergenti, portando le sue posizioni ed esperienze nonché proponendo progetti concreti. La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga ha rappresentato la Svizzera al vertice virtuale del G20. Le discussioni si sono concentrate su come affrontare la crisi legata la COVID-19 e sulle prospettive di una ripresa e di uno sviluppo sostenibile.

Altri eventi

L’anno di presidenza offre la possibilità di partecipare a manifestazioni straordinarie. La presidente della Confederazione ha così aperto a Losanna i Giochi olimpici invernali della gioventù e inaugurato la galleria di base del Ceneri. L’atmosfera durante la cerimonia, però, è stata di raccoglimento per il 75° anniversario della liberazione del campo di Auschwitz.