Visita di lavoro in Senegal e nel Ghana

 
 

Dal 5 al 8 luglio la consigliera federale Simonetta Sommaruga si è recata in Senegal e nel Ghana per una visita di lavoro. I colloqui nei due Paesi sono stati incentrati principalmente sulla protezione del clima. In Senegal, il capo del DATEC ha firmato un accordo in quest’ambito. Un accordo analogo era già stato concluso con il Ghana. Nel quadro degli incontri bilaterali e di una tavola rotonda ministeriale, la consigliera federale Simonetta Sommaruga ha approfondito il dialogo sull’impegno comune in favore della protezione del clima e dell’ambiente. Inoltre, in entrambi i Paesi ha visitato diversi progetti energetici e ambientali.

Revisione della visita di lavoro

(in francese)

Produzione di cacao

Il Ghana, con i suoi 800 000 piccoli agricoltori, è il secondo produttore di cacao al mondo. La Svizzera importa il 50 per cento del suo cacao dal Ghana. L'industria del cacao deve affrontare numerose sfide (povertà dei piccoli agricoltori, diminuzione della produzione a causa dei cambiamenti climatici, della deforestazione, della perdita di biodiversità). La SECO ha riconosciuto le sfide del settore del cacao e nel 2017, insieme a 55 stakeholder svizzeri, ha lanciato la Piattaforma svizzera per il cacao sostenibile. Entro il 2025, l'80 per cento del cacao importato dovrà provenire da una produzione socialmente, ecologicamente ed economicamente sostenibile. Ciò contribuirà anche migliorare le condizioni di vita dei coltivatori di cacao e delle loro famiglie. Con il suo impegno, la Svizzera assume il ruolo di leader in questo ambito. Nel 2020, durante la visita di Stato del presidente ghanese Nana Akufo Addo a Berna, l'allora presidente della Confederazione Sommaruga aveva parlato con lui delle sfide della coltivazione del cacao. L'8 luglio 2021, durante la sua visita nel Ghana, la consigliera federale Sommaruga ha scambiato opinioni con gli operatori del settore del cacao ed è stata informata in merito agli approcci innovativi attualmente in atto a favore della sostenibilità.

© DATEC

Visita a Solar Taxi

Il Ghana è un Paese fortemente caratterizzato dall'agricoltura e dalla pesca. Giovani imprenditori stanno però creando sempre più posti di lavoro innovativi. Durante la sua visita a Solar Taxi dell'8 luglio 2021, la consigliera federale Sommaruga ha potuto farsi un'idea del mondo delle start-up nel settore della mobilità elettrica. Solar Taxi produce veicoli elettrici e offre servizi di corriere via app mobile dal 2019. La start-up è espressamente orientata agli obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Agenda 2030. Punta fortemente sull’inclusione e occupa prevalentemente donne, anche nel settore dell'ingegneria. Solar Taxi combina i temi della digitalizzazione, della sostenibilità e del benessere attraverso la formazione; questi sono elementi della Strategia Africa subsahariana del Consiglio federale.

Meccaniche al lavoro
Meccaniche al lavoro
© DATEC

Visita all’azienda di comunicazione Citi FM

Nella sua veste di ministra della comunicazione, l’8 luglio 2021 Simonetta Sommaruga ha visitato l’emittente Citi FM per farsi un'idea del panorama mediatico del Ghana che è particolarmente diversificato, come emerge dal numero di stazioni radio: nel Ghana trasmettono circa 430 radio nazionali, 56 nella sola Accra.

Istantanea del Citi Breakfast Show
Istantanea del Citi Breakfast Show
© Keystone

Ditta di riciclaggio di rifiuti elettronici (7 luglio)

ONG per i bambini di strada: Chance for Children

La visita all’ONG Chance für Children (CFC) del 7 luglio 2021 ha mostrato alla consigliera federale Sommaruga il lato sociale dell’Old Fadama District. Nella zona della discarica di rottami elettronici vivono circa 40 000 persone. Qui, da oltre 20 anni, la svizzera Daniela Rüdisüli gestisce un centro diurno per i bambini di strada. Fino a 45 bambini ricevono giornalmente un pasto caldo e assistenza medica e possono partecipare a lezioni scolastiche. Attualmente, in collaborazione con il ministero responsabile, è in fase di sviluppo un programma di formazione e addestramento professionale sul modello del sistema di formazione duale svizzero.

Lancio del programma di cooperazione con il Ghana

Il 7 luglio 2021 la consigliera federale Sommaruga ha lanciato ufficialmente il nuovo programma di cooperazione con il Ghana della SECO. Il Ghana è dal 2002 un Paese prioritario della cooperazione allo sviluppo svizzera. Per il periodo 2021-2024 sono a disposizione complessivamente da 65 a 70 milioni di franchi. I programmi nazionali seguono un ciclo quadriennale.

Lancio del programma di cooperazione con il Ghana
Lancio del programma di cooperazione con il Ghana
© DATEC

Ghana: incontro con il ministro dell’ambiente Kwaku Afriyie

Nel 2020 la Svizzera ha firmato con il Ghana uno dei primi accordi sul clima. I progetti per la compensazione del CO2 sono ora in corso di attuazione. Il 7 luglio 2021 la consigliera federale Sommaruga, in un incontro bilaterale con Kwaku Afriyie, ministro dell’ambiente, della scienza, della tecnologia e dell’innovazione, ha parlato delle prossime fasi di attuazione. In una tavola rotonda con altri ministeri del Ghana coinvolti in questo processo, si è discusso in modo approfondito di come garantire un’attuazione efficiente dell’accordo sul clima.

La consigliera federale Simonetta Sommaruga con il ministro dell’ambiente del Ghana Kwaku Afriyie
La consigliera federale Simonetta Sommaruga con il ministro dell’ambiente del Ghana Kwaku Afriyie
© DATEC

Parco eolico di Taiba N’Diaye

A Taiba N’Diaye, a circa 90 chilometri da Dakar, capitale del Senegal, è sorto negli ultimi anni il più grande parco eolico dell’Africa occidentale. Qui, 46 turbine eoliche producono energia elettrica affidabile e pulita. Il Senegal si sta affidando a un mix energetico che include sempre più elettricità da fonti rinnovabili.

Parco eolico di Taiba N’Diaye
Parco eolico di Taiba N’Diaye
© DATEC

Firma di un accordo internazionale fra Svizzera e Senegal

La consigliera federale Simonetta Sommaruga e il ministro dell’ambiente Abdou Karim Sall hanno firmato a Dakar, il 6 luglio 2021, un accordo bilaterale che crea le condizioni affinché la Svizzera possa compensare le proprie emissioni di CO2 attraverso progetti di protezione climatica in Senegal. Nel 2020 la Svizzera aveva già sottoscritto accordi analoghi con il Perù e il Ghana.

Firma di un accordo internazionale fra Svizzera e Senegal
Firma di un accordo internazionale fra Svizzera e Senegal
© Keystone

Scambio culturale in Senegal

In uno scambio con alcune giovani rapper e un’artista di graffiti alla Maison des Cultures Urbaines di Dakar, la consigliera federale Sommaruga ha potuto farsi un'idea della vita urbana e culturale dei giovani senegalesi. Una conversazione con la scrittrice Ken Bugul le ha fornito anche una prospettiva del Senegal più tradizionale e una panoramica sulle sfide sociali attuali.

Infografica

Grafik Schweiz - Senegal/Ghana
Svizzera - Senegal/Ghana: Infografica
https://www.uvek.admin.ch/content/uvek/it/home/datec/simonetta-sommaruga-consigliera-federale/manifestazioni/arbeitsbesuch-senegal-ghana.html