Avviato il mega cantiere della stazione di Losanna

Sono iniziati i lavori di ampliamento e modernizzazione della stazione ferroviaria di Losanna. La consigliera federale Simonetta Sommaruga ha dato il via ai lavori in compagnia dei rappresentanti del Comune di Losanna e dei Consigli di Stato di Vaud e Ginevra.

Quale progetto di punta del programma Léman 2030, la stazione di Losanna diventerà un hub di mobilità per il 21° secolo. Come ha osservato la consigliera federale Simonetta Sommaruga in occasione della cerimonia del primo colpo di piccone, la ristrutturazione della stazione ferroviaria è un elemento chiave della mobilità sostenibile nella Svizzera romanda. La Confederazione investe quasi un miliardo di franchi in questo progetto, che si stima costerà 1,3 miliardi di franchi e rafforzerà ulteriormente l'importanza della capitale vodese nella rete ferroviaria nazionale.

Oltre 100 000 viaggiatori

In tutto, con i vari progetti Léman 2030, quasi 4 miliardi di franchi svizzeri saranno spesi per rendere le ferrovie più efficienti e confortevoli nella regione dell'Arco lemanico. Entro il 2030, ci saranno più di 100 000 passeggeri al giorno tra Losanna e Ginevra, cioè il doppio di oggi. I lavori che stanno iniziando rispondono quindi a un bisogno evidente, come ha sottolineato la responsabile del Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni.

I marciapiedi saranno allargati, migliorando la sicurezza dei passeggeri, e allungati per ospitare treni lunghi fino a 400 metri che offriranno più posti a sedere. I sottopassi saranno completamente ricostruiti. La stazione sarà direttamente collegata sottoterra con le stazioni della metropolitana m2 e m3.

Mobilità sostenibile

La modernizzazione della stazione di Losanna permetterà di garantire il funzionamento del principale nodo ferroviario della Svizzera romanda, all'intersezione delle linee del'Altopiano svizzero e dell'asse internazionale del Sempione-Mont d’Or. Questo progetto è quindi un elemento essenziale per garantire una mobilità sostenibile agli abitanti della metropoli sul Lemano, la seconda regione economica della Svizzera.

Come ha ricordato Simonetta Sommaruga, lo sviluppo del trasporto ferroviario è una risposta importante alla lotta contro il riscaldamento globale.

https://www.uvek.admin.ch/content/uvek/it/home/datec/simonetta-sommaruga-consigliera-federale/manifestazioni/bahnhof-lausanne-2021.html