Visita a Neuchâtel la vigilia del 1° maggio

La vigilia del 1° maggio la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga si è recata a Neuchâtel. Nella casa per anziani «Les Charmettes» si è intrattenuta con i collaboratori e ha parlato con loro delle condizioni di lavoro in generale e delle particolari sfide degli ultimi mesi. Il programma prevedeva anche colloqui con membri del Consiglio di Stato e rappresentanti dei sindacati.

 

Anticipati gli incontri del 1° maggio

Gli incontri sono avvenuti all’insegna del 1° maggio. In questa giornata, negli scorsi anni, la presidente della Confederazione ha sempre fatto visita a persone che svolgono la propria attività in ambienti con condizioni di lavoro particolarmente difficili. A causa di una seduta del Consiglio federale prevista venerdì, quest’anno la visita è stata anticipata di un giorno.

Il coronavirus si ripercuote sulle condizioni di lavoro

Durante la visita alla casa per anziani «Les Charmettes», Simonetta Sommaruga si è intrattenuta per oltre un’ora con il personale, con cui ha parlato delle condizioni di lavoro. In generale, per la presidente della Confederazione è chiaro: «La crisi attuale ha colpito più duramente le persone con condizioni di lavoro precarie e i collaboratori con i salari più bassi. Ma molti di questi posti di lavoro sono indispensabili per il buon funzionamento della nostra società». Il personale delle case per anziani è costituito nella misura dell’80 per cento circa da donne.

Per Laurent Kurth, consigliere di Stato e direttore della sanità del Cantone di Neuchâtel, la visita alla vigilia del 1° maggio ha rappresentato un gradito riconoscimento per l’impegno profuso dal personale di questa istituzione e da tutto il settore sanitario, come pure «un simbolo dell’attenzione delle autorità verso le condizioni di lavoro di coloro che si prendono cura delle persone più deboli e più vulnerabili della nostra società.»

Colloqui con politici e sindacati

Anche nell’incontro con rappresentanti del Consiglio di Stato di Neuchâtel si è parlato di questioni sanitarie e, in particolare, delle misure decise dal Consiglio federale per limitare l’espansione del coronavirus. La presidente della Confederazione si è informata sull’effetto delle misure nel Cantone e sulle esperienze fatte finora. Oltre agli aspetti sanitari, Simonetta Sommaruga si è interessata anche alle ripercussioni economiche della crisi.
Come gran parte dell’arco giurassiano, Neuchâtel è un Cantone industriale e votato all’esportazione. Il suo tessuto economico è quindi fortemente dipendente dalla situazione globale.

Delegazione del Consiglio di Stato del Cantone Neuchâtel - da sinistra a destra: il presidente Alain Ribaux, la cancelliera dello Stato Béatrice Despland, i consiglieri di Stato Jean-Nathanaël Karakash e Laurent Kurth
Delegazione del Consiglio di Stato del Cantone Neuchâtel - da sinistra a destra: il presidente Alain Ribaux, la cancelliera dello Stato Béatrice Despland, i consiglieri di Stato Jean-Nathanaël Karakash e Laurent Kurth
© DATEC

Incontro con i sindacalisti

Al termine della giornata era previsto un incontro con alcuni sindacalisti. Quest’anno i colloqui si sono svolti in un ambito ristretto perché i grandi cortei, come quelli tradizionalmente previsti il 1° maggio, non sono ammessi.

Besuch Neuenburg Abstand
https://www.uvek.admin.ch/content/uvek/it/home/datec/simonetta-sommaruga-consigliera-federale/manifestazioni/besuch-in-neuenburg.html