Promozione delle energie rinnovabili

Impianto a pannelli solari

L’obiettivo della legge sull’energia è rafforzare le energie rinnovabili indigene. Tra queste si annoverano la tradizionale energia idroelettrica e le "nuove" energie rinnovabili quali il sole, la legna, la biomassa, il vento e la geotermia. I vantaggi sono palesi: più energie rinnovabili sono disponibili, meno forte sarà la dipendenza della Svizzera dalle energie fossili importate.  

Il grafico mostra che la Svizzera importa il 75% dei vettori energetici.
Produzione indigena e importazioni (eccedenza d'importazione) secondo i vettori energetici (incl. i combustibili nucleari) 2015 (fonte: UFE)

Dal 2009 le energie rinnovabili sono promosse attraversola rimunerazione per l’immissione di elettricità. Questo sistema, che rimunera i produttori di elettricità da energia solare, eolica, geotermica e da biomassa o le piccole centrali idroelettriche che immettono elettricità nella rete, sarà mantenuto. Le tariffe di rimunerazione saranno abbassate periodicamente per allineare le energie rinnovabili al mercato. E questo sistema sarà ulteriormente ottimizzato: i gestori diimpianti a partire da una certa grandezza dovranno commercializzareessi stessi la loro energia elettrica, il che li incentiveràa immettere elettricità quando la domanda sarà elevata.

Le piccole centrali idroelettriche nuove non saranno più sostenute perché il loro impatto sulla natura è spesso sproporzionato rispetto alla loro esigua produzione. Le grandi centrali idroelettriche nuove beneficeranno invece di contributi d’investimento. Questi contributi saranno concessi inoltre ai nuovi impianti fotovoltaici e a biomassa.

Anche le centrali idroelettriche esistenti potranno essere sostenute dato che, a causa dei bassi prezzi sul mercato europeo, oggi non riescono più a coprire i costi di produzione. Il sostegno è limitato a cinque anni.

Energie rinnovabili: un interesse nazionale

Al fine di agevolarne la costruzione, gli impianti per l’impiego di energie rinnovabili sono riconosciuti ora d’interesse nazionale alla stregua della protezione della natura e del paesaggio. Nel decidere sull’autorizzazione di progetti di costruzionedi grandi centrali idroelettriche e grandi impianti eolici le autorità devono ponderare in egual misura entrambi gli interessi. Ogni caso sarà comunque valutato singolarmente per tener conto delle diverse posizioni.

Finanziamento

La promozione delle energie rinnovabili indigene e dell’efficienza energetica è finanziata mediante il supplemento rete a carico delle economie domestiche e delle imprese. Esso ammonta attualmente a 1,5 ct./kWh4. Portandolo a 2,3 ct./kWh, il progetto prevede entrate pari a 480 milioni di franchi all’anno circa. Un quarto di questo aumento, ossia 0,2 ct./kWh o 120 milioni di franchi, è destinato alle grandi centrali idroelettriche esistenti.

Con l’aumento del supplemento rete, un’economia domestica di quattro persone con un consumo annuo medio di energia pagherà circa 40 franchi all’anno in più rispetto adoggi. A determinate condizioni, che con il progetto saranno allentate, il supplemento rete continuerà a essere rimborsato alle aziende con un elevato consumo di elettricità.

La promozione sarà temporanea: per la rimunerazione dell’immissione di elettricità potranno essere presi nuovi impegni soltanto sino alla fine del 2022, per i contributi d’investimento sino alla fine del 2030. Il Parlamento ha dunque garantito che le misure di promozione avranno una scadenzae che i costi saranno limitati.

Rappresentazione grafica dell'evoluzione dei costi di investimento specifici (CHF/kWp) per un impianto fotovoltaico da 30 kW in Svizzera. Nel pe-riodo 2010 - 2017 è stato osservato un calo dei costi del 70 per cento (fonte: UFE).
Evoluzione dei costi di investimento specifici (CHF/kWp) per un impianto fotovoltaico da 30 kW in Svizzera. Nel pe-riodo 2010 - 2017 è stato osservato un calo dei costi del 70 per cento (fonte: UFE).

Misure della legge sull’energia nel campo delle energie rinnovabili

Misura Descrizione
Valori indicativi Nella legge sono definiti i valori indicativi da perseguire per
l’incremento della produzione di elettricità da energie rinnovabili entro il 2020 e il 2035. Le misure si basano su questi valori indicativi.
Sistema di rimunerazione per l’immissione di elettricità da energie
rinnovabili
L’attuale sistema di rimunerazione per l’immissione di elettricità
continuerà in forma diversa. A partire da una determinata
grandezza dell’impianto, sono i produttori stessi di elettricità da energie rinnovabili che dovranno commercializzarla. Sono escluse dal sistema di rimunerazione le piccole centrali idroelettriche (con una potenza inferiore a 1 MW).
Contributi d’investimento per l’incremento di elettricità da energie
rinnovabili
Le centrali idroelettriche e gli impianti a biomassa possono ora beneficiare di contributi d’investimento. Possono inoltre essere
autorizzati contributi d’investimento anche per impianti fotovoltaici a partire da una certa grandezza.
Sostegno delle centrali idroelettriche esistenti Le grandi centrali idroelettriche esistenti (con una potenza supe-riore a 10 MW) possono beneficiare per cinque anni di un premio di mercato per l’elettricità che devono vendere sul mercato a un prezzo inferiore ai costi di produzione.
Promozione temporanea Il nuovo sistema di rimunerazione è autorizzato soltanto sino alla fine del 2022, i contributi d’investimento soltanto fino al 2030.
Supplemento rete Il supplemento rete per la promozione della produzione di elettricità da energie rinnovabili, dell’efficienza energetica e del risanamento ecologico di centrali idroelettriche passa da 1,5 a 2,3 ct./kWh
Interesse nazionale L’impiego di energie rinnovabili e l’incremento della loro produzione sono ora riconosciuti di interesse nazionale, alla stregua della protezione della natura e del paesaggio.
Procedure di autorizzazione più rapide I Cantoni devono prevedere procedure di autorizzazione rapide per gli impianti destinati all’impiego di energie rinnovabili. Inoltre il Tribunale federale decide in merito all’approvazione dei piani di impianti elettrici soltanto nelle questioni d’importanza fondamentale e non più nei casi di importanza secondaria.
Promozione del consumo proprio Chi produce la propria elettricità può consumarla. In futuro potranno beneficiare di questa possibilità anche i proprietari fondiari e i locatari confinanti.

Media

Comunicati stampa

Per visualizzare i comunicati stampa è necessaria Java Script

Contatto

Segreteria generale
Dipartimento federale dell'Ambiente, dei Trasporti, dell'Energia e delle Comunicazioni DATEC

Kochergasse 6
CH-3003 Berna

Tel.
+41 58 462 55 11

info@gs-uvek.admin.ch

Altri contatti

Stampare contatto

Ufficio federale competente

Ufficio federale dell'energia UFE
Tema Energie rinnovabili

https://www.uvek.admin.ch/content/uvek/it/home/energia/strategia-energetica-2050/energie-rinnovabili.html