Strategia energetica 2050

Pale eoliche e monti sullo sfondo
Gli elementi centrali della Strategia energetica 2050 sono i seguenti: maggiore ricorso all'energia idroelettrica e alle "nuove" energie rinnovabili nonché aumento dell’efficienza energetica.

L’approvvigionamento energetico, che sul piano politico si basa sulla Strategia energetica 2050, dev’essere garantito a lungo termine. 

Dopo la catastrofe nucleare di Fukushima, nel 2011 il Consiglio federale e il Parlamento hanno deciso, in linea di principio, l'abbandono graduale dell'energia nucleare: le cinque centrali nucleari esistenti dovranno essere disattivate al termine del loro ciclo di vita senza essere sostituite con nuovi impianti.

Questa decisione, insieme al mutato contesto di mercato a livello internazionale e a nuove tecnologie nel settore energetico, rende necessario un riassetto del sistema svizzero di approvvigionamento energetico. A questo riguardo, il 30 settembre 2016 il Parlamento ha approvato il primo pacchetto di misure della Strategia energetica 2050, comprendente provvedimenti per incrementare l’efficienza energetica e per aumentare la quota di energia da fonti rinnovabili.

Fra questi figurano, fra l'altro, un sostegno finanziario maggiore, ma anche più aderente al mercato, alle energie rinnovabili quali l'energia solare, eolica, idrica e da biomassa, nonché maggiori contributi per il risanamento energetico degli edifici. Inoltre, nelle procedure di autorizzazione per i grandi impianti eolici e idroelettrici, all'interesse nazionale per tali impianti dovrà essere attribuito, di regola, il medesimo peso attribuito alla protezione della natura e del paesaggio, anch'essa di interesse nazionale. Con un progetto di legge separato (Strategia Reti elettriche) verranno inoltre accelerati la trasformazione e l’ampliamento delle reti elettriche.

In una seconda tappa della Strategia energetica 2050, il Consiglio federale intende sostituire l'attuale sistema di promozione con un sistema di incentivazione. Nell’autunno 2015 ha trasmesso al Parlamento il relativo progetto di articolo costituzionale.

Iniziativa popolare «Per un abbandono pianificato dell’energia nucleare»

Respinta: 45,8% sì | 54,2% no

Il 27 novembre 2016 è stata respinta l'iniziativa per l'abbandono del nucleare. L'iniziativa chiedeva il divieto di costruire nuove centrali nucleari e la limitazione del periodo di attività di quelle esistenti. Il Consiglio federale aveva raccomandato di respingerla, esprimendosi a favore di un abbandono del nucleare che vada di pari passo con il potenziamento delle fonti rinnovabili svizzere.

Dossier

Priorità

Energia elettrica: ridurre il consumo, ampliare l’offerta, continuare a importare, ampliare le reti di trasporto e incentivare la ricerca in campo energetico

Panoramica delle misure

Misure concrete contenute nel messaggio concernente la Strategia energetica

Efficienza energetica

Ridurre il consumo di energia per contrastare il riscaldamento climatico e ridurre la dipendenza del nostro Paese dalle importazioni dall’estero

Energie rinnovabili

Oltre alla forza idrica, sole, legno, biomassa, vento, geotermia e calore ambientale rivestono un’importanza sempre maggiore nell’approvvigionamento energetico della Svizzera.

Energia nucleare

Nel maggio 2011 il Consiglio federale ha deciso di abbandonare gradualmente l’energia nucleare – le centrali nucleari esistenti saranno disattivate al termine del loro ciclo di vita e non saranno sostituite.

Domande e risposte

La Svizzera sarà in grado, in futuro, di coprire il proprio fabbisogno di energia elettrica senza centrali nucleari? Quanta energia elettrica occorre alla Svizzera oggi e quanta ne occorrerà nel 2050? Qui troverete una serie di domande e risposte concernenti il pacchetto energetico 2050.

Cronologia e grafici

Cronologia delle decisioni prese fino ad oggi in merito alla Strategia energetica – Grafici sull’evoluzione del consumo e della produzione di energia

Comunicati stampa

Comunicati stampa della Confederazione sulle principali decisioni relative alla Strategia energetica 2050

Grafici

Consumo e produzione, prezzi, mix elettrico, evoluzione fino ad oggi e previsioni in rapporto alla Strategia energetica 2050.

La Strategia energetica 2050 in formato video

La strategia energetica del Consiglio federale spiegata in tre brevi video: come aumentare l'efficienza energetica, come promuovere le energie rinnovabili e quale contributo possono dare la ricerca e l'innovazione

Media

Comunicati stampa

Per visualizzare i comunicati stampa è necessaria Java Script

Discorsi

Discorsi della consigliera federale Doris Leuthard

Per visualizzare i comunicati stampa è necessaria Java Script

Ufficio federale competente

Ufficio federale dell'energia UFE
Tema Strategia energetica 2050

https://www.uvek.admin.ch/content/uvek/it/home/energia/strategia-energetica-2050.html