Conflitto in Medio Oriente: appello al dialogo del consigliere federale Ignazio Cassis

Berna, 02.06.2020 - Il 2 giugno 2020 il consigliere federale Ignazio Cassis ha partecipato in videoconferenza alla riunione ministeriale del Comitato di collegamento ad hoc (Ad-hoc Liaison Committee, AHLC). Questo organo umanitario multilaterale coordina gli aiuti finanziari destinati all’Autorità nazionale palestinese. La riunione virtuale si è incentrata non solo sulle conseguenze della pandemia di COVID-19 sull’economia palestinese, ma anche sugli sforzi per riaprire il dialogo tra Israeliani e Palestinesi.

Paese mediatore e importante attore umanitario in Medio Oriente, la Svizzera ha partecipato per la prima volta, a livello ministeriale, alla riunione del Comitato di collegamento ad hoc. Il ministro degli esteri svizzero Ignazio Cassis ha invitato Israele e l’Autorità nazionale palestinese (ANP) a continuare a lottare congiuntamente contro la COVID-19. A causa della crisi, la Svizzera ha intensificato il proprio sostegno umanitario sul posto e contribuisce a creare posti di lavoro. Alla luce delle conseguenze a lungo termine sulla situazione economica e sociale della popolazione locale, il DFAE ha inoltre adattato e ampliato il proprio programma di sviluppo.

Appello al dialogo

La Svizzera invita le parti in conflitto a riprendere un dialogo multilaterale credibile e a non ricorrere a misure unilaterali. Un’eventuale annessione parziale della Cisgiordania renderebbe più complicato il ritorno al tavolo delle trattative e non sarebbe conforme al diritto internazionale pubblico. «La Svizzera continuerà a offrire i propri buoni uffici per sostenere la ripresa di colloqui credibili e preservare le prospettive di pace», ha dichiarato il consigliere federale Ignazio Cassis.

Il Comitato di collegamento ad hoc (AHLC) è il più importante organo di coordinamento politico degli aiuti finanziari destinati al Territorio palestinese occupato e promuove il dialogo tra i donatori, l’Autorità nazionale palestinese (ANP) e il Governo israeliano. È presieduto dalla Norvegia, mentre l’UE e gli Stati Uniti forniscono un sostegno congiunto (copresidenza). Vi partecipano inoltre le Nazioni Unite, la Banca Mondiale e il Fondo monetario internazionale (FMI). L’AHLC è stato istituito nel 1993 nel quadro del processo di pace di Oslo, durante il quale sono stati negoziati vari accordi tra Israeliani e Palestinesi per risolvere il conflitto in Medio Oriente. I relativi negoziati si sono svolti a Oslo sotto la mediazione della Norvegia.


Indirizzo cui rivolgere domande

Comunicazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: +41 58 462 31 53
E-Mail: kommunikation@eda.admin.ch
Twitter: @EDA_DFAE


Pubblicato da

Dipartimento federale degli affari esteri
https://www.eda.admin.ch/eda/it/dfae.html

https://www.uvek.admin.ch/content/uvek/it/home/datec/media/comunicati-stampa.msg-id-79319.html