Votazioni

Sintesi delle iniziative e dei referendum prossimi e passati che interessano temi trattati dal DATEC.

   

Prossime votazioni

Pronti per la votazione: Iniziative popolari, oggetti e decreti

Decreto federale concernente l’Iniziativa popolare «Per la promozione delle vie ciclabili e dei sentieri e percorsi pedonali (Iniziativa per la bici)»

Il comitato che ha lanciato l'«Iniziativa per la bici» vuole promuovere l'uso della bicicletta. Il Consiglio federale pur sostenendo la richiesta di attribuire alla Confederazione in ambito ciclabile le stesse competenze di cui dispone in tema di mobilità pedonale ed escursionistica, rifiuta gli elementi dell’Iniziativa che vanno decisamente oltre e ha pertanto proposto alle Camere di respingerla presentando un controprogetto diretto. Nel frattempo, il Parlamento ha adottato il controprogetto e l'Iniziativa è stata ritirata. Di conseguenza, la votazione riguarderà solamente il controprogetto e si svolgerà il 23 settembre.

Messaggio del Consiglio federale
Decreto federale
Comunicato stampa, 23.08.2017: Controprogetto diretto del Consiglio federale all’«Iniziativa sulla bici»
Votazione finale al Consiglio nazionale
Votazione finale al Consiglio degli Stati
Traffico lento (Sito web dell'Ufficio federale delle strade USTRA)
 

Iniziative popolari in sospeso presso il Parlamento

Iniziativa popolare «Fermare la dispersione degli insediamenti – per uno sviluppo insediativo sostenibile» (Iniziativa contro la dispersione degli insediamenti)

Il Consiglio federale chiede alle Camere federali di sottoporre l'iniziativa al voto del Popolo e dei Cantoni con la raccomandazione di respingerla. Il Consiglio federale è del parere che l’attuale legge sulla pianificazione (LPT) sia sufficiente a contrastare la dispersione degli insediamenti.

Messagio del Consiglio federale
Comunicato stampa, 11.10.2017: Il Consiglio federale adotta il messaggio concernente l'iniziativa contro la dispersione degli insediamenti

Iniziative popolari in sospeso presso il Consiglio federale

--- 

Iniziative/referendum allo stadio della raccolta delle firme

Votazioni passate


Iniziativa popolare «Sì all’abolizione del canone radiotelevisivo (Abolizione del canone Billag)»

Respinto: 71,6% No | 28,4% Sì

L'iniziativa «No Billag» è stata respinta il 4 marzo 2018 da Popolo e Cantoni. Il canone di ricezione radiotelevisivo non sarà quindi abolito. I relativi proventi consentono a tutte le regioni linguistiche della Svizzera di disporre di un'offerta informativa radiotelevisiva ampia e completa.

Dossier
Risultati della votazione

 


Legge federale sull’energia (LEne)

Approvato: 58,2% Sì | 41,8% No

Il 21 maggio 2017 l’elettorato ha accolto la nuova legge sull’energia. Le nuove disposizioni di legge serviranno a ridurre il consumo di energia, aumentare l'efficienza energetica e a promuovere le energie rinnovabili. Inoltre, verrà vietata la costruzione di nuove centrali nucleari.

Dossier
Risultati della votazione


 


Decreto federale concernente la creazione di un fondo per le strade nazionali e il traffico d’agglomerato (FOSTRA)

Approvato: 62% Sì | 38% No

Il 12 febbraio 2017 Popolo e Cantoni hanno approvato il decreto federale concernente la creazione di un fondo per le strade nazionali e il traffico d’agglomerato (FOSTRA). È così assicurata la possibilità di migliorare la rete di trasporto in tutta Svizzera.

Dossier FOSTRA

 

Iniziativa popolare «Per un abbandono pianificato dell’energia nucleare»

Respinta: 45,8% sì | 54,2% no

Il 27 novembre 2016 è stata respinta l'iniziativa per l'abbandono del nucleare. L'iniziativa chiedeva il divieto di costruire nuove centrali nucleari e la limitazione del periodo di attività di quelle esistenti. Il Consiglio federale aveva raccomandato di respingerla, esprimendosi a favore di un abbandono del nucleare che vada di pari passo con il potenziamento delle fonti rinnovabili svizzere.

Dossier


Iniziativa popolare «Per un’economia sostenibile ed efficiente in materia di gestione delle risorse (economia verde)»

Respinta : 36,4% sì | 63,6% no

Il 25 settembre 2016 i cittadini svizzeri hanno votato contro l'iniziativa «Per un'economia sostenibile ed efficiente in materia di gestione delle risorse». L'iniziativa mirava a creare le basi per un'economia che non sfruttasse in modo eccessivo le risorse naturali. Il Consiglio federale condivide questa preoccupazione, tuttavia ha raccomandato di respingere l'iniziativa in quanto non ritiene possibile raggiungere tale obiettivo nei tempi indicati.

Dossier


Votazione sull’iniziativa popolare «A favore del servizio pubblico»

Respinta: 32.4% sì | 67.6% no

Il 5 giugno 2016 il Popolo svizzero ha respinto l’iniziativa popolare «A favore del servizio pubblico». L’iniziativa chiedeva il divieto per le imprese parastatali come FFS, Posta e Swisscom di mirare al conseguimento di profitti nel settore delle prestazioni di base, la rinuncia a sovvenzionare trasversalmente altri settori, nonché l’emanazione di disposizioni in merito ai salari.

Dossier sulla votazione


Iniziativa popolare «Per un equo finanziamento dei trasporti»

Competenza: Dipartimento federale delle finanze DFF
Respinta: 70,8 no | 29,2 sì

Con la votazione del 5 giugno 2016 il Popolo e i Cantoni hanno respinto l’iniziativa «Per un equo finanziamento dei trasporti». Questa chiedeva che tutto il gettito dell’imposta sugli oli minerali riscossa sui carburanti venisse utilizzato per spese connesse alla circolazione stradale. Anche il Consiglio federale e il Parlamento avevano respinto l’iniziativa, in quanto i mezzi finanziari mancanti alla Confederazione avrebbero dovuto essere compensati con un drastico programma di risparmio.

Dossier


Risanamento della galleria autostradale del San Gottardo

Accolto: 57 % Sì | 43 % No

La galleria autostradale deve essere risanata integralmente per motivi di usura, e resterà pertanto chiusa al traffico per un periodo prolungato. Affinché l’importante collegamento stradale nord-sud possa comunque essere mantenuto, Consiglio federale e Parlamento hanno deciso di realizzare una seconda canna, cui seguirà il risanamento della galleria esistente. Il progetto è stato approvato dal Popolo svizzero il 28 febbraio 2016.

Dossier sulla votazione


Revisione della legge federale sulla radiotelevisione (LRTV)

Accolta: 50,1% Sì | 49,9% No

Oggigiorno i programmi radiofonici e televisivi possono essere seguiti praticamente in ogni luogo e in ogni momento, anche sul cellulare, sul tablet o al computer. Il Consiglio federale e il Parlamento hanno quindi proposto di sostituire l'attuale canone di ricezione con un canone generale, adeguando di conseguenza la legge. Il 14 giugno 2015 il Popolo ha approvato la modifica della legge federale sulla radiotelevisione (LRTV), decidendo quindi di rafforzare le emittenti radiotelevisive locali con mandato di servizio pubblico.

Attuazione della LRTV
Dossier sulla votazione


Decreto federale concernente il finanziamento e l’ampliamento dell’infrastruttura ferroviaria (FAIF)

Accolto: 62% Sì | 38% No

Il 9 febbraio 2014 Popolo e Cantoni hanno accolto il Decreto federale concernente il finanziamento e l’ampliamento dell’infrastruttura ferroviaria (FAIF). Con esso è stato istituito un nuovo Fondo, di durata illimitata, grazie al quale è garantito l’investimento di sufficienti mezzi finanziari nell'esercizio, nella manutenzione, e nell’ampliamento della rete ferroviaria.

Finanziamento e ampliamento dell’infrastruttura ferroviaria FAIF
Dossier sulla votazione


Contrassegno autostradale

Respinto: 39,5% Sì | 60,5% No

Il 24 novembre 2013 il Popolo svizzero ha respinto l'aumento del prezzo del contrassegno autostradale. Il costo della vignetta rimane quindi invariato e non verrà introdotto un contrassegno bimestrale. Il previsto ampliamento della rete delle strade nazionali con la ripresa di circa 400 chilometri di tratti cantonali non potrà essere realizzato perché era vincolato all'aumento del prezzo della vignetta.

Dossier sulla votazione


Modifica della legge sulla pianificazione del territorio

Accolta: 62,9% Sì | 37,1% No

Il 3 marzo 2013 il Popolo svizzero si è espresso a favore della revisione della legge sulla pianificazione del territorio. In questo modo si frena la dispersione insediativa e il consumo eccessivo del suolo, garantendo uno sviluppo più compatto degli insediamenti e mantenendo l’attrattiva della Svizzera come luogo di domicilio e di lavoro.

Revisioni della legge sulla pianificazione del territorio
Dossier sulla votazione


Iniziativa sulle abitazioni secondarie

Accolta: 50,6% Sì | 49,4% No

L'11 marzo 2012 il popolo e i Cantoni hanno accettato l'iniziativa «Basta con la costruzione sfrenata di abitazioni secondarie!», con la quale è stato iscritto nella Costituzione il principio secondo cui la quota di abitazioni secondarie di un Comune non deve eccedere il 20 per cento.

Attuazione dell’Iniziativa sulle abitazioni secondarie
Dossier sulla votazione

Contatto

Segreteria generale
Dipartimento federale dell'Ambiente, dei Trasporti, dell'Energia e delle Comunicazioni DATEC

Kochergasse 6
CH-3003 Berna

Tel.
+41 58 462 55 11

info@gs-uvek.admin.ch

Altri contatti

Stampare contatto

https://www.uvek.admin.ch/content/uvek/it/home/datec/votazioni.html