Principi della politica ambientale

Torrente che attraversa un bosco di abeti
© Hansueli Krapf / Wikipedia

Sebbene la natura sia il fondamento della vita, il comportamento umano non sempre si distingue per un particolare rispetto nei suoi confronti. Si pensi allo sfruttamento eccessivo delle risorse, all'estinzione di specie animali e vegetali e alla degradazione del suolo. La protezione dell'ambiente fa quindi parte dei compiti centrali dello Stato: si tratta infatti di preservare l'infrastruttura più importante.

In Svizzera

Inizialmente la politica ambientale nazionale ha concentrato i suoi sforzi sulla protezione delle acque, dell'aria, del suolo come pure di singoli biotopi, specie animali e vegetali; un impegno ormai consolidato che ha dato frutti importanti:

  • la maggior parte dei laghi e dei fiumi presentano una qualità dell'acqua paragonabile a quella potabile;
  • l'aria è più pulita;
  • il bosco è intatto.

L'attuale politica ambientale si colloca in una prospettiva di più ampio respiro. Con il concetto di «economia verde» il Consiglio federale intende pervenire a un impiego più oculato delle risorse naturali del nostro pianeta. Inoltre, attraverso l'area tematica «biodiversità», affronta la protezione degli spazi vitali, degli ecosistemi e di specie animali e vegetali in un'ottica più olistica.

All'estero

La politica ambientale ha ormai assunto un orientamento globale, come evidenziano i seguenti esempi.

  • Riscaldamento climatico: in questo ambito la Svizzera si impegna a ridurre le emissioni di gas serra sul proprio territorio. Ma poiché il clima non conosce confini nazionali, il suo impegno si estende anche all'implementazione di misure di mitigazione dei cambiamenti climatici di efficacia globale.
  • Messa al bando di sostanze pericolose: la diffusione dei metalli pesanti, quali ad esempio il pericoloso mercurio, è globale e avviene tramite l'aria, l'acqua e la catena alimentare. Nel 2013 è stata firmata la Convenzione di Minamata, elaborata su iniziativa della Svizzera, che prevede un controllo rigido del mercurio su scala planetaria.

La Svizzera intrattiene anche una serie di intense relazioni bilaterali. Da diversi anni, ad esempio, porta avanti una collaborazione con la Cina nell'ambito della prevenzione delle piene.

Media

Comunicati stampa

Per visualizzare i comunicati stampa è necessaria Java Script

Discorsi

Discorsi della consigliera federale Doris Leuthard

Per visualizzare i comunicati stampa è necessaria Java Script

Contatto

Segreteria generale
Dipartimento federale dell'Ambiente, dei Trasporti, dell'Energia e delle Comunicazioni DATEC

Kochergasse 6
CH-3003 Berna

Tel.
+41 58 462 55 11

info@gs-uvek.admin.ch

Altri contatti

Stampare contatto

https://www.uvek.admin.ch/content/uvek/it/home/ambiente/politica-ambientale.html