Vertice straordinario degli Stati del G20 sul COVID-19

Berna, 26.03.2020 - Statement scritto della presidente della Confederazione Sommaruga ai partecipanti alla videoconferenza

Eccellenze,

stimati colleghi e amici,

mi preme innanzitutto ringraziare l'Arabia Saudita per avere invitato la Svizzera al G20 di quest’anno.

Desidero sottolineare tre punti.

Primo: la Svizzera è uno dei Paesi più prosperi al mondo, eppure la sua ricchezza non l’ha protetta dalla pandemia. Il virus ci ha colpito duramente. Ciò dimostra che vi sono cose che il denaro non può comprare.

La priorità di tutti noi ora deve essere la salute delle nostre popolazioni. In rappresentanza dei numerosi piccoli Paesi fortemente globalizzati lasciatemi inoltre sottolineare quanto sia importante il rispetto del diritto internazionale e del multilateralismo. Le norme che abbiamo concordato insieme sono più importanti che mai. Rispettarle, soprattutto in tempi di crisi, è un atto di solidarietà reciproca.

E qui passo al secondo punto: cosa faremo una volta superata la crisi? Essa è destinata a lasciare un segno non solo su chi siede attorno a questo tavolo virtuale, ma anche su tutti coloro che non sono qui oggi.

Saremo capaci di trarne degli insegnamenti?

Saremo in grado di rendere il mondo più resiliente, più sostenibile e più responsabile? Dobbiamo iniziare a rifletterci ora e dobbiamo farlo insieme.

Terzo e ultimo punto: alcune regioni già duramente provate da guerra e violenza non hanno ancora sperimentato l’intera forza d’urto di questa pandemia. Pertanto, in qualità di rappresentante di un Paese neutrale con una lunga tradizione umanitaria, desidero cogliere questa occasione per unirmi all'appello del Segretario Generale delle Nazioni Unite a favore di un cessate il fuoco in tutti i conflitti armati. Mi appello anche a tutti i partecipanti a questo vertice affinché le organizzazioni internazionali ottengano i finanziamenti necessari per aiutare i più poveri e vulnerabili.

Perché ognuno di noi conta.

Grazie.


Indirizzo cui rivolgere domande

DATEC, Servizio stampa, tel. +41 58 462 55 11



Pubblicato da

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Qui trovate unicamente i discorsi disponibili in italiano. Se state cercando un discorso specifico ma la vostra ricerca non ha dato risultati, consultate le pagine in tedesco, francese o inglese.

https://www.uvek.admin.ch/content/uvek/it/home/datec/media/discorsi.msg-id-78591.html