Protezione del clima e dell'ambiente al centro del viaggio della consigliera federale Sommaruga in Africa occidentale

Berna, 09.07.2021 - Dal 5 al 9 luglio la consigliera federale Simonetta Sommaruga ha visitato il Senegal e il Ghana. A Dakar, ha firmato l'accordo sul clima tra la Svizzera e il Senegal adottato dal Consiglio federale il 23 giugno 2021. Nel Ghana ha discusso con i ministri competenti su come accelerare l'attuazione dell'accordo sul clima firmato con il Paese alcuni mesi fa.

I colloqui e le visite in entrambi i Paesi sono stati incentrati sulla protezione del clima e dell'ambiente. In Ghana, un'attenzione particolare è stata rivolta alla questione dei rifiuti elettronici, che costituiscono un grande problema non solo per l'ambiente ma anche per la salute delle persone: ogni anno vengono prodotti in tutto il mondo circa 50 milioni di tonnellate di rifiuti elettronici. Una parte di essi finisce nei Paesi in via di sviluppo come il Ghana, dove vengono spesso smaltiti in modo improprio, con gravi pregiudizi per la salute e notevoli rischi ambientali.

In una lettera congiunta agli Stati membri della Convenzione di Basilea, che regola l'esportazione di rifiuti elettronici, la consigliera federale Sommaruga e il suo omologo ghanese hanno chiesto l'estensione della Convenzione. L'obiettivo è che in futuro venga controllata l'esportazione non solo dei rifiuti elettronici particolarmente dannosi ma di tutti i rifiuti elettronici. Questo aiuterebbe i Paesi in via di sviluppo a prevenire le importazioni indesiderate, oltre a contribuire alla protezione della salute umana e dell'ambiente.

La consigliera federale Sommaruga ha lanciato ad Accra il programma nazionale per il Ghana della SECO. Il Ghana è un Paese prioritario per la cooperazione economica e allo sviluppo della SECO. Sebbene sia un esempio positivo in Africa in termini di democrazia, stato di diritto e stabilità e si stia sviluppando con relativo successo, il Ghana deve ancora affrontare una serie di sfide. Per questo motivo, la SECO promuove condizioni quadro economiche attrattive che consentano una crescita sostenibile e si impegna a favore di maggiori e migliori posti di lavoro e opportunità occupazionali. Per il periodo dal 2021-2024, la SECO ha stanziato 65 milioni di franchi per la cooperazione allo sviluppo economico con il Ghana.

Temi affrontati in Senegal: tecnologia e innovazione nella protezione del clima

Il ruolo della tecnologia e dell'innovazione nella protezione del clima è stato al centro della visita della consigliera federale Sommaruga in Senegal. L'accordo congiunto sul clima è stato firmato a Dakar nel quadro di una cerimonia ufficiale. Con il ministro dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile, Abdou Karim Sall, la consigliera federale Sommaruga ha ribadito l'urgenza di ridurre le emissioni di CO2. Allo stesso tempo, per la ministra dell'ambiente svizzera e per il suo omologo senegalese, è importante proseguire la discussione sull'uso delle nuove tecnologie CATM (Climate Altering Technologies and Measures), che sono potenzialmente in grado di compensare l'effetto di riscaldamento dei gas serra. La loro necessità è sempre più riconosciuta. Tuttavia, c'è il pericolo che in esse si ripongano aspettative eccessive e che venga quindi rimandata, o addirittura omessa, l’adozione di misure di riduzione delle emissioni urgentemente necessarie.


Indirizzo cui rivolgere domande

Servizio stampa DATEC, Géraldine Eicher, tel. 058 466 80 00



Pubblicato da

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ufficio federale dell'ambiente UFAM
http://www.bafu.admin.ch/it

Ufficio federale dell'energia
http://www.bfe.admin.ch

https://www.uvek.admin.ch/content/uvek/it/home/datec/media/comunicati-stampa.msg-id-84399.html