Revisione della legge federale sulla radiotelevisione (LRTV)

Mano che aziona un telecomando

Oggigiorno i programmi radiofonici e televisivi possono essere seguiti praticamente in ogni luogo e in ogni momento, anche sul cellulare, sul tablet o al computer. Il Consiglio federale e il Parlamento hanno quindi proposto di sostituire l'attuale canone di ricezione con un canone generale, adeguando di conseguenza la legge. Il 14 giugno 2015 il Popolo ha approvato la modifica della legge federale sulla radiotelevisione (LRTV), decidendo quindi di rafforzare le emittenti radiotelevisive locali con mandato di servizio pubblico. 

La revisione della legge è entrata in vigore il 1° luglio 2016, insieme alle relative ordinanze. Il nuovo canone generale sarà introdotto il 1° gennaio 2019. Fino a quel momento si applicherà l'attuale canone. Con il nuovo sistema di riscossione, il canone si ridurrà dagli attuali 451 franchi a 365 franchi l'anno per ogni economia domestica. Saranno inoltre esonerate le imprese la cui cifra d'affari annua è inferiore a 500'000 franchi. Alle altre sarà applicata una tariffa progressiva in funzione della loro cifra d'affari.

I miglioramenti previsti per le emittenti radiotelevisive locali con mandato di servizio pubblico diventeranno realtà con l'entrata in vigore della legge (luglio 2016). Le emittenti radiotelevisive riceveranno maggiori risorse per la digitalizzazione e per la formazione e la formazione continua dei collaboratori. Aumenterà anche la quota dei proventi del canone a loro destinata.

Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito web dell'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM).

04.03.2018:
Iniziativa popolare «Sì all’abolizione del canone radiotelevisivo (Abolizione del canone Billag)»

Il Consiglio federale respinge l’iniziativa popolare federale «Sì all’abolizione del canone radiotelevisivo». La Svizzera necessita di un servizio pubblico di qualità in tutte le regioni linguistiche del Paese. Il Consiglio federale è persuaso che con l’abolizione dei canoni la SSR e le emittenti private, che attualmente beneficiano di parte dei proventi provenienti dal canone, non sarebbero più in grado di adempiere il proprio mandato.

Dossier

Media

Comunicati stampa

Per visualizzare i comunicati stampa è necessaria Java Script

Manifestazioni

Ufficio federale competente

Ufficio federale delle comunicazioni UFCOM
Sì alla revisione della LRTV

https://www.uvek.admin.ch/content/uvek/it/home/communicazione/revisione-lrtv.html