La galleria autostradale del San Gottardo è di grande importanza per la Svizzera

Con un traffico di 17 000 veicoli ogni giorno, il San Gottardo è il principale collegamento transalpino in Svizzera.
Con un traffico di 17 000 veicoli ogni giorno, il San Gottardo è il principale collegamento transalpino in Svizzera. © Keystone / Urs Flüeler

La galleria del San Gottardo è il centro nevralgico dell’asse stradale nord-sud. Garantisce tutto l’anno un valido collegamento per la popolazione e gli scambi economici. Un risanamento con seconda canna assicura la costante percorribilità dell’infrastruttura.

Gli assi di transito attraverso le Alpi sono le arterie vitali del nostro Paese. Per questo motivo, in vista del risanamento della galleria autostradale del San Gottardo, è importante trovare una soluzione che consenta di mantenere sempre aperto il collegamento. La disponibilità costante del collegamento serve per motivi di lavoro a molti ticinesi e ad altrettante persone provenienti da altre regioni della Svizzera. La costruzione della seconda canna assicura questa esigenza. Ma la galleria è di grande importanza anche per gli scambi economici: l’Italia del Nord, infatti, è uno dei principali partner commerciali della Svizzera.

Ogni anno, circa 5 milioni di autovetture e 900 000 autocarri percorrono la galleria autostradale del San Gottardo. La strada del passo può invece essere utilizzata soltanto nel periodo estivo. Nei mesi invernali è inagibile. Con un traffico giornaliero di circa 17 000 veicoli, il San Gottardo è il principale collegamento transalpino della Svizzera.

È nello spirito del nostro Paese far sì che tutte le regioni siano ben collegate le une alle altre.

Contatto

Segreteria generale
Dipartimento federale dell'Ambiente, dei Trasporti, dell'Energia e delle Comunicazioni DATEC

Kochergasse 6
CH-3003 Berna

Tel.
+41 58 462 55 11

info@gs-uvek.admin.ch

Altri contatti

Stampare contatto

https://www.uvek.admin.ch/content/uvek/it/home/datec/votazioni/votazione-sul-risanamento-del-san-gottardo/collegamento-importante.html